Refosco Dal Peduncolo Rosso

La parte virile della vite, la grafite fatta vino.
__________

Chi non lo conosce lo ritiene un “duro e puro”.
Puro, lo è! Ma allo stesso tempo è generoso e rivela un grande spessore. Mai facile, il nostro si fa grafite, cuoio, ribes. Degustarlo significa inoltrarsi in un sottobosco di profumi vividi. È selvaggio! Una guida tenace, sincera, virile, perfettamente capace di condurti alla meta. Siamo così, lontano dai soliti percorsi: sul tappeto piovono preziose more selvatiche, marasche e chiodi di garofano che si esaltano con il lungo invecchiamento.

Segno zodiacale: ariete. Colore preferito: il viola.

UVE
Refosco dal Peduncolo Rosso
Vigneto
Vinificazione
Sensazioni
Abbinamenti

Età media vigneto: 40 anni

Forma di allevamento: guyot

Momento della vendemmia: fine settembre - ottobre

Comune di produzione: Cormòns (GO)

Le uve diraspate vengono poste a macerare per un lungo periodo, durante il quale vengono alternate pratiche di rimontaggio, delestage e follatura.

Seguono la svinatura, l’invecchiamento per diversi mesi in botticelle di rovere e l’imbottigliamento.

Terra, grafite, vino di territorio, vino grasso, di spessore. Dal colore rosso rubino intenso, all’olfatto caldo di mora selvatica, marasca, e violetta selvatica.
Dal sapore pieno e deciso. Retrogusto lungo e persistente, fruttato con sensazioni gustative di piccoli frutti rossi.
Il Refosco dal Peduncolo Rosso è vino autoctono che lascia il segno, graffia!

Si accompagna bene con salumi e formaggi, tortelli di carne, selvaggina e stinco di vitello al forno con le patate.


TEMPERATURA DI DEGUSTAZIONE: 16°C